Questo sito rilascia cookies tecnici per consentirne il funzionamento, oltre a cookies, anche di terza parte, di 'analytics' per fare statistiche sul traffico ed attivare il miglioramento. Cliccando su "Conferma Scelte", acconsenti all’uso dei cookies qui sotto proposti o da te selezionati. Cliccando su "Accetta tutti i cookies" li abiliti tutti. Per saperne di più

TRENTENNALE MORTE FALCONE E BORSELLINO

In occasione del trentennale della morte dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, uccisi con la loro scorta per mano mafiosa nelle stragi di Capaci e di via D'Amelio del 1992, gli studenti delle classi terze medie hanno partecipato all'evento dedicato, organizzato in Villa Burba dal Comune di Rho.

Per ricordare la lotta alla mafia e la battaglia per la legalità, è stata anche presentata una mostra nella sala delle colonne. 

Presenti all'iniziativa il sindaco di Rho Andrea Orlandi, l'assessore alla legalità Nicola Violante, l'asessore alla scuola Paolo Bianchi, Clelia La Palomenta, presidente della commissione antimafia comunale e Monica Forte, omologa regionale.

Per il plesso di via Beatrice D'Este hanno partecipato alla giornata gli alunni delle classi 3E, 3F e 3G, accompagnati dalla professoressa Caterina Castello che, insieme con la collega Gloria Giacomantonio, ha selezionato alcuni dei lavori che i ragazzi hanno presentato per l'occasione.

Il sindaco si è intrattenuto a discutere con i ragazzi sul significato della ricorrenza e commentando i loro lavori. Proponiamo di seguito alcuni degli scatti fotografici realizzati. La serie completa è disponibile nella Gallery relativa al plesso di via Beatrice D'Este.